Coronavirus Covid-19: Ufficio pastorale tempo libero Cei, il simposio sul turismo conviviale si svolgerà online

Il simposio sul turismo conviviale dal tema “Verso un modello italiano di cammino di fede” non è annullato, ma verrà svolto online, “potendo ascoltare le relazioni previste e potendo contribuire ad arricchire la riflessione condivisa sui temi proposti che riguardano, per questa seconda sessione, lo stile coniugato in tre parole: lentezza, benessere e festa”. Lo annuncia il direttore dell’Ufficio nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport della Cei, don Gionatan Di Marco, in una lettera, alla luce dell’emergenza sanitaria legata al Coronavirus. “Cosa ci chiede questo tempo? Non certo di atterrare le nostre speranze. E neppure di fare di ogni porta una frontiera. Penso, invece, che questo tempo ci chieda di trovare strade possibili su cui realizzare i nostri programmi e modi creativi di portare gli uni i pesi degli altri, nella logica della convivialità e del dono”. Venerdì 27 marzo, sulla home page del sito dell’Ufficio sarà disponibile online tutto il materiale con cui partecipare al simposio.
Inoltre, l’Ufficio nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport della Cei esprime “vicinanza e gratitudine” alle realtà ecclesiali che educano attraverso lo sport”. “Una vicinanza carica di gratitudine per il lavoro che le associazioni e le società sportive svolgono ogni giorno sui campi dei nostri oratori, in particolare nei confronti dei più giovani e dei più piccioli – si legge nella lettera -. L’assenza delle voci e del chiasso dei ragazzi ci aiuta a prendere ancor più consapevolezza di come queste attività animano il tessuto sociale di molti paesi e città di provincia, diventando una proposta di riferimento per molte famiglie e per molti tifosi e spettatori. E quando mancano… si sente la mancanza!”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy