Coronavirus Covid-19: Casale Monferrato, morto mons. Luigi Porta. Aveva diretto per 26 anni l’Opera diocesana di assistenza

È morto nella tarda serata di ieri mons. Luigi Porta, novantunenne sacerdote della diocesi di Casale Monferrato. Da alcuni giorni era ricoverato all’ospedale Santo Spirito dopo essere risultato positivo al Covid-19. Nato a Conzano (Al) il 7 novembre del 1929, era stato ordinato sacerdote il 22 giugno 1952.
Come ricorda la diocesi in una nota, mons. Porta ha svolto per moltissimi anni il ministero di parroco nelle parrocchie di Conzano e di San Maurizio, ma il suo nome è legato soprattutto all’Opera diocesana di assistenza (Oda), di cui è stato presidente per 26 anni, dal 1989 al 2015, succedendo al fondatore mons. Oreste Minazzi.
“Per decenni don Porta ha governato Oda con intelligenza, lungimiranza, competenza, fermezza, passione, dedizione, disinteresse”, sottolinea don Giampio Devasini, vicario generale della diocesi e attuale presidente di Oda: “Allergico alle luci della ribalta, ironico, dotato di grande buon senso, quando ti trovavi davanti a lui avevi subito la sensazione di trovarti davanti ad un uomo vero, realizzato, pacificato, sereno. Ecco, mentre lo affidiamo alla misericordia del Signore, vogliamo impegnarci, uti cursores, a proseguire il suo impegno a favore di Oda, fiore all’occhiello della Chiesa casalese che, come tante realtà similari, sta attraversando un periodo critico anche a motivo della pandemia in corso”.
I funerali verranno celebrati venerdì 27 novembre, alle 14.30, in cattedrale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy