Università pontificia salesiana: inaugurazione anno accademico. Raggi (sindaca Roma), “riportare al centro ‘persona’ e ‘bene comune'”

“Non è possibile dimenticare il prezzo in termini di vite umane così come non possiamo dimenticare le difficoltà economiche. Allo stesso tempo, dobbiamo rivedere le priorità e riportare le parole ‘persona’ e ‘bene comune’ al centro. Condivido con voi che questa cerimonia sia un segnale di ripartenza come le gocce di acqua nel mare”. Così Virginia Raggi, sindaca di Roma, in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università pontificia salesiana, oggi a Roma. “Pur in presenza di queste limitazioni – ha detto la sindaca, riferendosi alla mascherina indossata dai presenti – è un bene poterci confrontare oggi. Non mi stancherò mai di ripetere le parole del Papa quando si rivolse a una piazza San Pietro vuota: ‘Nessuno si salva da solo’. Solo uniti potremo uscire da questo periodo così complicato”. Anche Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro della Regione Lazio, ha sottolineato la necessità di rimettere al centro la persona: “Guardiamo al bene collettivo, stando attenti a non lasciare indietro nessuno. La Regione rinnova gli impegni presi e altri ne vogliamo mettere in programma. Certi di fare rete poiché è l’unica strada percorribile per il futuro che deve ripartire dal modello di sviluppo. Abbiamo sentito parlare dell’industria 4.0, ma dobbiamo parlare della società che metta al centro la persona per migliorare la qualità del lavoro. Dobbiamo immaginare una tecnologia che aiuti l’uomo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy