Parlamento Ue: prossima sessione plenaria “in remoto”. Sassoli, “situazione Covid in Francia e in Belgio è molto grave”

(Foto SIR/PE)

“Annuncio con rammarico che la plenaria non si svolgerà a Strasburgo”. Il Covid-19 imperversa in Europa e così David Sassoli, presidente dell’Europarlamento, è costretto ad annunciare l’ennesima rinuncia a svolgere la sessione plenaria nella sede ufficiale dell’Assemblea, la città di Strasburgo. Sassoli in un tweet aggiunge: “gli spostamenti costituiscono un pericolo. La situazione in Francia e in Belgio è molto grave”. Per queste ragioni la sessione dal 19 al 22 ottobre si svolgerà “in remoto”. E conclude: “Strasburgo rimane la sede del Parlamento e faremo di tutto per tornare”. La seconda sede, a Bruxelles, ha ospitato finora le sessioni dal dopo lockdown, ma molti eurodeputati hanno partecipato da casa, con le sessioni on line.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy