Nigeria: Acs, liberato un catechista. “Autorità civili garantiscano sicurezza alle comunità e assicurino alla giustizia i responsabili dei sequestri”

(Foto ANSA/SIR)

Kefas Ishaya, catechista della chiesa cattolica di Santa Monica, Ikuly-Pari, nel governo locale di Kauru dello Stato nigeriano di Kaduna, rapito giovedì scorso, ha riacquistato la libertà. Ad annunciarlo è la Fondazione di diritto pontificio Aiuto alla Chiesa che soffre (Acs). “Si tratta dell’ennesimo caso di sequestro avvenuto in Nigeria ai danni delle comunità cristiane – si legge in un comunicato di Acs –. I criminali hanno rapito il catechista Ishaya, anche se l’obiettivo era sequestrare il parroco di Santa Monica”. Di qui l’appello di Aiuto alla Chiesa che soffre “alle autorità civili affinché sia garantita la sicurezza delle comunità cristiane e i responsabili dei sistematici sequestri siano assicurati alla giustizia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy