Incidenti stradali: Firenze, psicologi in campo a sostegno di familiari vittime e Polizia municipale

Psicologi in campo per supportare i familiari delle vittime della strada e gli operatori della Polizia municipale di Firenze. Un bilancio degli interventi e della collaborazione tra Ordine degli Psicologi della Toscana e Polizia municipale è stato fatto durante il convegno “Il trauma in caso di gravi incidenti stradali” che si è tenuto stamani a Firenze. Il supporto degli psicologi in caso di incidente stradale va in più direzioni: da un lato quello dedicato alle vittime e ai loro famigliari sul luogo dell’incidente e anche in studio; dall’altro l’aiuto agli operatori della Polizia municipale intervenuti. Durante il convegno gli psicologi Stefania Bartoli, Maurizio Chiesi, Patrizia Niddomi, Michela Zaccherini e l’agente di Polizia municipale Giulia Rogai hanno raccontato le loro esperienze. Per il 2022 i dati indicano che in nove incidenti mortali a Firenze è stato necessario l’intervento di psicologi, con il supporto a 15 familiari e il coinvolgimento di 20 operatori della Polizia municipale. I numeri sono potenzialmente superiori al 2021, visto che in tutto l’anno scorso ci sono stati 9 eventi con attivazione degli psicologi, 23 familiari supportati e 69 operatori impegnati. “L’assistenza psicologica a chi ha avuto un incidente stradale e ai suoi famigliari è fondamentale – ha detto Maria Antonietta Gulino, presidente Ordine psicologi della Toscana -. Bisogna trovare il modo giusto di dire le cose giuste in momenti di grande dolore o preoccupazione. Il progetto di Firenze è in questo senso all’avanguardia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy