Ucraina: Mattarella, “non possiamo arrenderci alla guerra scatenata da Russia, sostegno senza riserve a Kiev”. “Italia sia fattore di stabilità internazionale”

(Foto: Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

“La guerra scatenata dalla Federazione Russa contro l’Ucraina sta riportando indietro di un secolo l’orologio della storia. Non possiamo arrenderci a questa deriva. Da qui il sostegno senza riserve a Kyiv”. Lo ha affermato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo intervento al Quirinale per la cerimonia di consegna delle decorazioni dell’Ordine militare d’Italia.
“La Repubblica – con i Paesi democratici con cui si è alleata per costruire un ordine internazionale più equo e inclusivo – ha testimoniato fermamente, con la sua politica estera, la vocazione di pace, in coordinamento con le Nazioni Unite, con le iniziative dell’Unione Europea e dell’Alleanza Atlantica”, ha osservato il Capo dello Stato, secondo cui “nello svolgimento di questa politica le Forze Armate hanno svolto un ruolo rilevante”. Mattarella ha elogiato i “comportamenti” messi in atto dai militari che “esprimono la tenace volontà della Repubblica di rappresentare un fattore di stabilità internazionale, di promozione di diritti di libertà e di rispetto dei valori universali dei diritti dell’uomo e dei popoli”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy