Diocesi: Termoli-Larino, in arrivo la reliquia della patrona degli infermieri d’Italia sant’Agostina Pietrantoni

Dal 4 al 6 novembre la reliquia di sant’Agostina Pietrantoni, patrona degli infermieri d’Italia – morta non ancora 30enne pugnalata da un suo assistito all’ospedale Santo Spirito di Roma -, sarà accolta a Termoli, nella chiesa della parrocchia di San Timoteo. A dare l’annuncio le Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret.
L’evento avviene in occasione dei 50 anni dalla sua beatificazione (12 novembre 1972 per opera di Paolo VI, poi canonizzata nel 1999 da San Giovanni Paolo II) e come testimonianza della presenza, fin dal 1880, delle suore di Santa Giovanna Antida a Termoli al servizio dei poveri, dei giovani, della comunità e del territorio. L’iniziativa, condivisa dal vescovo, mons. Gianfranco De Luca, è stata organizzata dalle religiose insieme alla Consulta diocesana per la Pastorale della salute, alla parrocchia di San Timoteo e con il patrocinio del Comune di Termoli. Il programma dei tre giorni prevede liturgie, preghiere, serate animate dai giovani, visita da parte di scuole, gruppi e associazioni. La reliquia sarà portata anche presso la Cappella dell’ospedale San Timoteo e presso l’Hospice “Madre Teresa di Calcutta” in Larino. La Messa conclusiva sarà celebrata dal vescovo, mons. Gianfranco De Luca. Al termine il saluto finale della Postulatrice, Suor Anna Antida Casolino.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy