Solidarietà: Lega italiana contro i tumori, apericena per sostenere le Florence Dragon Lady Lilt Firenze

Fanno squadra contro il tumore, navigano e remano per lasciarsi alle spalle la malattia e ritrovare insieme benessere e buonumore. Sono le Florence Dragon Lady della sezione fiorentina della Lilt, donne operate di tumore al seno che dal 2006 praticano sull’Arno, presso i Canottieri Comunali Firenze, il dragon boat, attività sportiva inserita nel percorso di riabilitazione psico-fisica per chi ha dovuto affrontare il cancro. Per sostenerle, stasera, a Bagno a Ripoli, si svolgerà l’apericena “Una gentilezza per la Lilt” organizzato dalla Lega italiana per la lotta contro i tumori in collaborazione con le realtà commerciali del territorio e con l’assessorato alla Gentilezza e la Commissione Pace e Diritti del Comune di Bagno a Ripoli. Durante la serata interverranno Alexander Peirano, presidente di Lilt Firenze, rappresentanti dell’amministrazione comunale e le Florence Dragon Lady Lilt. L’evento fa parte delle iniziative della campagna di prevenzione “Lilt for Women – Nastro Rosa” della Lega italiana per la lotta contro i tumori, sostenuta anche da Comune di Bagno a Ripoli. “Il dragon boat è un’attività importante nel percorso di riabilitazione dopo un’operazione al seno, per ritrovare il benessere fisico ma anche quello psicologico attraverso lo sport, l’amicizia, la condivisione, lo stare all’aria aperta”, afferma Peirano. “Grazie a questo molte donne hanno ritrovato oltre alla salute anche la fiducia e il sorriso. Il tumore è una malattia sempre più presente, ma si può affrontare e superare ed è questo il messaggio che le Florence Dragon Lady Lilt danno, ricordandoci anche, durante il mese tradizionalmente dedicato alla prevenzione, l’Ottobre Rosa, l’importanza degli screening, dell’autocontrollo e della diagnosi precoce”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy