Papa Francesco: a scalabriniani, “la sfida delle migrazioni oggi: anteporre la fraternità al rifiuto, la solidarietà all’indifferenza”

(Foto Vatican Media/SIR)

“Di grande rilevanza fu il suo apostolato a favore degli emigranti italiani. In quel tempo ne partivano a migliaia verso le Americhe. Mons. Scalabrini li guardava con lo sguardo di Cristo, di cui ci parla il Vangelo. E si preoccupò con grande carità ed intelligenza pastorale di assicurare ad essi un’adeguata assistenza materiale e spirituale”. Lo ha detto Papa Francesco nel suo intervento durante l’udienza, stamani, nell’Aula Paolo VI, con i pellegrini giunti a Roma per la canonizzazione di Giovanni Battista Scalabrini. “Anche oggi le migrazioni costituiscono una sfida molto importante – ha osservato il Pontefice -. Esse mettono in evidenza l’impellente necessità di anteporre la fraternità al rifiuto, la solidarietà all’indifferenza. Oggi ogni battezzato è chiamato a riflettere lo sguardo di Dio verso i fratelli e le sorelle migranti e rifugiati; a lasciare che il suo sguardo allarghi il nostro sguardo, grazie all’incontro con l’umanità in cammino, attraverso una prossimità concreta, secondo l’esempio del vescovo Scalabrini”.
Nelle parole del Papa la consapevolezza di un invito: “Siamo chiamati oggi a vivere e diffondere la cultura dell’incontro, un incontro alla pari tra i migranti e le persone del Paese che li accoglie. Si tratta di un’esperienza arricchente, in quanto rivela la bellezza della diversità. Ed è anche feconda, perché la fede, la speranza e la tenacia dei migranti possono essere di esempio e di sprone per quanti vogliono impegnarsi a costruire un mondo di pace e di benessere per tutti. E perché sia per tutti, voi lo sapete bene, bisogna partire dagli ultimi”. Infine, l’invito ai missionarie e missionari scalabriniani a “lasciarvi sempre ispirare dal vostro Santo fondatore, padre dei migranti, di tutti i migranti”. “Il suo carisma rinnovi in voi la gioia di stare con i migranti, di essere al loro servizio, e di farlo con fede”, ha concluso.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy