Giffoni Film Festival: Gubitosi (direttore), “ruolo cultura indispensabile per il miglioramento del sistema valoriale del Paese”

È stata presentata, stamattina, l’edizione #Giffoni50Plus in diretta streaming da Bergamo dal fondatore e direttore Claudio Gubitosi, alla presenza del sindaco Giorgio Gori, come “segno di rinascita in uno dei luoghi più segnati dal primo lockdown”. “Questa città rappresenta per noi tutti un punto di riferimento indispensabile – ha sottolineato Gubitosi -. La risposta della comunità locale ha generato una forma di contaminazione positiva, una forza opposta a quella oscura della pandemia e della paura. Ha dato un esempio con una straordinaria voglia di riscatto. Un punto di riferimento prezioso per tutti”. Ed è esattamente questa la prospettiva: “Parlare di Giffoni 2021 non è solo la descrizione di attività ed eventi, racconta una storia: è una dichiarazione d’amore di ragazze e ragazzi che si sono sentiti in un mondo sospeso, soli, incompresi o ignorati. Tutto ciò ora deve trovare una giusta collocazione ed è per questo che, oggi più che mai, i giovani sono la nostra guida nell’ideazione di questa edizione”.
Per il direttore del Gff, “gli eventi culturali possono e devono avere un ruolo che va ben oltre il glamour, i red carpet e l’intrattenimento fine a se stesso – ha aggiungo – possono diventare cronache del nostro tempo e offrire strumenti per interpretare il presente, evidenziare gli interrogativi e i dubbi, individuare le novità e le esigenze. L’idea di Giffoni è rinnovata dalla convinzione che il ruolo richiesto oggi alla cultura sia sempre più necessario, indispensabile al costante miglioramento del sistema valoriale della società e del Paese. Questo è il percorso tracciato per il futuro ma è già essenziale nel presente: è la grande opportunità offerta dalla cultura ed è il dovere dei festival”.
Il Festival, in programma dal 21 al 31 luglio a Giffoni Valle Piana, durerà dieci giorni. “Uno in più, è un dato puramente simbolico ma ha un senso ben preciso – ha evidenziato Gubitosi -: è un giorno che abbiamo dedicato al tema dell’identità. Il grido di felicità che a luglio si sentirà provenire da Giffoni è quello di una nuova generazione, che vuole contribuire alla necessaria trasformazione della società”. Ancora una volta da Giffoni partirà un messaggio di speranza: il 21 luglio, infatti, ci sarà la consegna dei passeggini alle coppie che hanno aderito all’iniziativa Bonus Bebè, fortemente voluta da Gubitosi per dare un segnale a quanti, nel corso di quest’anno, sono diventati genitori. E ancora tutte le coppie che hanno in programma di sposarsi durante il periodo del Festival potranno scattarne un ricordo sul blu carpet.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy