Libia e Sahel: Mattarella, “Italia e Francia devono collaborare”. “Europa può trasferire in queste regioni la sua vocazione alla pace”

(Foto: Francesco Ammendola - Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

Nel corso del colloquio tra Mattarella e Macron si è parlato “anche di Stati che ci chiamano a responsabilità, alla collaborazione, come la Libia e il Sahel”. Lo ha spiegato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nelle dichiarazioni alla stampa con il presidente della Repubblica Francese, Emmanuel Macron, che ha incontrato all’Eliseo.
“Abbiamo parlato di tutto quello in cui Francia e Italia si ritrovano insieme avvertendo l’importanza di svolgere un ruolo che sia di pace, di collaborazione, di crescita per quanto riguarda il futuro non soltanto dell’Europa ma anche delle regioni intorno all’Europa”, ha proseguito il Capo dello Stato italiano. “Siamo circondati da aree di crisi, da tensioni”, ha osservato Mattarella, secondo cui “l’Europa può trasferire in queste regioni vicine la sua vocazione alla pace e alla collaborazione. E in questo Francia e Italia sono certamente chiamate a collaborare, protagoniste come stanno facendo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy