Coronavirus Covid-19: Simg-Simit, documento per cure a casa con anticorpi monoclonali. Primi studi mostrano efficacia anche contro variante Delta

“Ad oggi gli anticorpi monoclonali rappresentano di fatto l’unico vero trattamento terapeutico, diretto ed efficace contro il Sars-CoV-2”. Lo scrivono la Simg, Società italiana medicina generale e delle cure primarie, e la Simit,  Società italiana di malattie infettive e tropicali, in un documento congiunto che promuove la medicina del territorio e favorisce l’assistenza domiciliare. Il documento è stato elaborato nell’ambito del progetto “Il percorso del paziente con Covid-19 dalle cure domiciliari tradizionali al linkage to care con i centri specialistici”, presentato oggi in un webinar nazionale, che ha lo scopo di valutare le opzioni disponibili per il corretto approccio al paziente con Covid-19. Al webinar odierno seguiranno, il 6-8-13-15 luglio, “dei webinar di formazione per i medici a livello macro-regionale, che apriranno alla libera consultazione del manuale da parte della classe medica”.
“Simg e Simit – spiega Ignazio Grattagliano, coordinatore Simg Regione Puglia – si sono impegnate per un documento sintetico e pratico riguardante la medicina del territorio per la gestione domiciliare del paziente con Covid”, nell’ambito della quale “gli anticorpi monoclonali rappresentano lo strumento di più stretta attualità: permettono di creare il linkage to care tra ospedale e territorio e consentono per la prima volta agli stessi medici del territorio (Mmg, pediatri, medici delle Usca, guardia medica) di poter prescrivere questa categoria di farmaci, stavolta destinati al Covid, ma che spesso si utilizzano anche in campo reumatologico, gastroenterologico, oncologico ed altri”. “Permettono di sconfiggere il virus – precisa Claudio Cricelli, presidente Simg -, e devono essere somministrati il prima possibile, quando la diagnosi è stata appena effettuata e quando i pazienti presentino profili di vulnerabilità”.
E mentre Stella Kyriakides, commissario europeo alla Salute e alla sicurezza alimentare, ha annunciato che l’Ue sta puntando ad autorizzare cinque possibili nuove terapie contro il Covid-19: quattro anticorpi monoclonali e un farmaco immunosoppressore, Massimo Andreoni, direttore scientifico Simit, sottolinea l’efficacia dei monoclonali anche contro la variante Delta.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy