Diocesi: don Micalusi (Caritas Gaeta), “la pandemia ha avuto un impatto devastante sul nostro territorio”

“La pandemia ha avuto un impatto devastante sugli aspetti socio-economici del nostro territorio e le nostre Caritas hanno avuto grande capacità di resilienza rafforzando i servizi e attivandone di nuovi. I numeri assoluti sono a dir poco paurosi, con il 100% in più di utenti e il 400% di interventi in più rispetto la scorsa rilevazione”. Così don Alfredo Micalusi, direttore della Caritas diocesana di Gaeta, anticipa i contenuti del Report 2020 “Un noi da costruire” che verrà presentato il 19 luglio, alle 20.30, presso l’area archeologica Caposele a Formia (Lt). Si tratta, sottolinea una nota, di “uno strumento di analisi delle povertà del Lazio sud”, “frutto del lavoro attento e minuzioso dell’Osservatorio delle povertà e delle Risorse, uno strumento metodologico che le Caritas diocesane utilizzano già da alcuni anni e che è attivo anche nell’arcidiocesi di Gaeta grazie ai tanti volontari parrocchiali coinvolti”.
Il titolo del rapporto dell’attività e dei servizi svolti nel 2020 è “Un noi da costruire. In direzione ostinata e contraria verso comunità includenti” che – continua la nota – “fa capire quali siano modalità e obiettivi della Caritas diocesana in questo momento storico”. “La modalità – spiegano – è quella del ‘noi’, della rete, delle relazioni che funzionano solo se curate, del lavoro in sinergia tra gli operatori appassionati delle istituzioni, delle associazioni, delle cooperative e dei singoli cittadini di buona volontà. L’obiettivo è quello di ripartire da questo momento di crisi per dar vita a comunità locali che siano realmente includenti, luoghi in cui le persone, anche se in condizioni di fragilità, sono portatrici di una diversità che è ricchezza ed è importante che siano percepite come delle risorse, e non come un problema o un peso”.
La presentazione del Report verrà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook Arcidiocesi di Gaeta.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy