Italia-Francia: Mattarella, “legame davvero unico”. Al via un servizio civile comune per i giovani dei due Paesi

(Foto: Francesco Ammendola - Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

“La Francia e l’Italia condividono un legame che più volte anche io ho definito unico, che si basa su valori condivisi, su storia comune, su visioni condivise; un legame che si basa su un rapporto culturale intensissimo; su sistemi economici che sono vicendevolmente fondamentali; sul fatto che le nostre società – sia quella francese che quella italiana – sono a favore di un dialogo costante in ogni ambito, ad ogni livello, in ogni circostanza. Tutto questo crea un legame davvero unico, che si aggiunge poi ad alcune condizioni politiche: siamo Paesi fondatori dell’Unione europea, Paesi fondatori della Nato, siamo legati da una quantità di vincoli. Ma quello che lega queste società è talmente forte che costituisce la base di tutti i nostri legami”. Lo ha affermato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nelle dichiarazioni alla stampa con il presidente della Repubblica Francese, Emmanuel Macron, che ha incontrato all’Eliseo.
Il Capo dello Stato italiano ha ricordato che “questo è il mio primo viaggio all’estero, come molti sanno, dopo la fine del confinamento dovuto alla pandemia che ha fatto soffrire molto sia la Francia che l’Italia, dalla quale stiamo cercando di uscire con grande impegno”. “Ringrazio molto il presidente Macron per il ricordo delle vittime”, ha proseguito Mattarella, evidenziano che “siamo stati, in tutto il mondo, accomunati da questi lutti e sofferenze e, la collaborazione che vi è stata, è stata anche in questo caso esemplare”.
Come fatto da Macron, anche Mattarella si è soffermato sull’importanza che la Francia e l’Italia riservano ai giovani. “Sono lieto di annunciare – ha spiegato il Capo dello Stato – che l’Italia ha accolto con grande favore la proposta che è pervenuta, e che Francia e Italia hanno accolto con grande prontezza, per un servizio civile comune franco-italiano, in cui i nostri giovani collaboreranno insieme. Le nostre Amministrazioni sono pronte a definire velocemente le modalità e i meccanismi di questo servizio civile comune, in cui i nostri giovani collaboreranno insieme, scambiandosi esperienze e operando in comune”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy