Caritas: card. Bassetti (Perugia), “monitorare le situazioni di povertà per prevenirle”

“Oggi è una giornata significativa per la nostra Chiesa: cambiano i responsabili della Caritas, ma non cambia la missione della Caritas e questo è la cosa più importante”. Lo ha sottolineato l’arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, il card. Gualtiero Bassetti, all’incontro di benvenuto della Caritas diocesana al suo nuovo direttore, don Marco Briziarelli, che si è svolto ieri tra il “Villaggio della Carità – Sorella Provvidenza” e il teatro parrocchiale di San Barnaba. Don Marco Briziarelli è subentrato nell’incarico al diacono Giancarlo Pecetti e a sua moglie Maria Luisa Paci, che insieme hanno guidato la Caritas per più di quattro anni. Ai due coniugi è andato il sentito ringraziamento del cardinale, del vescovo ausiliare mons. Marco Salvi e di tutta la “grande famiglia” degli operatori e dei volontari del “Villaggio”.
La missione della Caritas “è quella di servire i poveri – ha proseguito Bassetti – e vorrei che non ci si dimenticasse mai di questo”. “La Carità è l’avanguardia della Chiesa, non la retroguardia. Scegliere i poveri non significa soltanto fare assistenzialismo, che può essere necessario – penso a quanta assistenza abbiamo fatto come Chiesa durante la fase acuta della pandemia -. L’amore dei fratelli, oltre che ad assisterli, ci deve sempre portare a promuoverli”.
L’incontro è culminato con la celebrazione eucaristica. Il cardinale, nell’omelia, si è soffermato sul significato della parabola del Buon samaritano, dicendo, in sintesi: “Non fatevi scoraggiare da coloro che vi dicono che fate solo dell’assistenzialismo”. Nel fare una cronologia del messaggio della parabola, il cardinale ha detto che il buon samaritano se fosse giunto prima dell’aggressione l’avrebbe potuta evitare. “Oggi voi dovete essere anche capaci di monitorare prima le situazioni di povertà per prevenirle”, ha aggiunto il porporato, che ha esortato i fedeli a essere “tutti dei vescovi nell’essere guardiani del prossimo, perché la Carità è prendersi cura dell’altro affinché stia bene”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy