Udienza Papa a operatori sanitari: mons. Zatti (vicario Padova), “un momento intenso ed emozionante di vicinanza a chi ha sofferto e si è impegnato”

“È stato un momento intenso e di forte vicinanza al vissuto di sofferenza e di impegno di tante persone. E particolarmente emozionante perché il Papa ha impegnato la maggior parte del tempo dell’udienza a passare a salutare uno a uno i presenti, dedicando a ciascuno una parola e un pensiero. Ci ha detto: ‘Ora state fermi e passo io a salutarvi'”. Lo afferma il vicario generale della diocesi di Padova, mons. Giuliano Zatti a margine dell’udienza del Papa con medici, infermieri e operatori sanitari della Lombardia accompagnati dal presidente della Regione Attilio Fontana e dalle delegazioni delle diocesi di Milano, Lodi, Bergamo, Brescia, Crema, Cremona. Per Padova erano presenti il vicario generale della diocesi in rappresentanza del vescovo Claudio Cipolla, impossibilitato a partecipare; il direttore di Caritas Padova don Luca Facco; il parroco dell’unità pastorale Vo’ (zona rossa insieme ai comuni del Lodigiano in piena emergenza Covid-19) don Mario Gazzillo; il parroco di Merlara (paese che ha contato 34 anziani morti nella casa di riposo), don Lorenzo Trevisan, e don Massimo Fasolo, parroco di Conche e Valli di Chioggia, guarito dal coronavirus dopo un lungo percorso.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy