Papa Francesco: sarà presto beata suor Laura Mainetti

Sarà presto beata suor Laura Mainetti, uccisa “in odio alla fede” da tre giovani ragazze, in un rituale satanico, a Chiavenna il 6 giugno del 2000. Ieri pomeriggio, infatti, il Papa ha ricevuto in udienza il card. Angelo Becciu, prefetto della Congregazione delle cause dei santi, e ha autorizzato i decreti riguardanti quattro nuovi beati e una venerabile serva di Dio. Ne ha dato notizia ieri sera la Sala Stampa della Santa Sede, precisando che Papa Francesco ha autorizzato il miracolo attribuito all’intercessione del venerabile servo di Dio Mamerto Esquiú, dell’Ordine dei Frati Minori, vescovo di Córdoba (Argentina), nato l’11 maggio 1826 a San Josè de Piedra Blanca (Argentina) e morto il 10 gennaio 1883 a La Posta de El Suncho (Argentina); il miracolo attribuito all’intercessione del venerabile servo di Dio Francesco Maria della Croce (al secolo Giovanni Battista Jordan), fondatore della Società del Divin Salvatore (Salvatoriani) e della Congregazione delle Suore del Divin Salvatore (Salvatoriane), nato il 16 giugno 1848 a Gurtweil (Germania) e morto l’8 settembre 1918 a Tafers (Svizzera); il miracolo attribuito all’intercessione del venerabile servo di Dio Giuseppe Gregorio Hernández Cisneros, laico, nato il 26 ottobre 1864 ad Isnotú (Venezuela) e morto il 29 giugno 1919 a Caracas (Venezuela); il martirio della serva di Dio Maria Laura Mainetti (al secolo Teresina Elsa), della Congregazione delle Figlie della Croce, Suore di Sant’Andrea, nata a Colico (Italia) il 20 agosto 1939 e uccisa Chiavenna (Italia), in odio alla fede, il 6 giugno 2000. Il Papa, infine, ha autorizzato il decreto che riconosce le virtù eroiche della serva di Dio Gloria Maria di Gesù Elizondo García (al secolo Speranza), superiora generale della Congregazione delle Missionarie Catechiste dei Poveri, nata il 26 agosto 1908 a Durango (Messico) e morta a Monterrey (Messico) l’8 dicembre 1966.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy