Immigrazione e agricoltura: Cuneo, lunedì si presenta il docufilm “Siamo qui da vent’anni”

Immigrazione e agricoltura: un binomio che va ben oltre il caporalato e che spesso è esempio di integrazione, di nuove e avanzate forme di cittadinanza. Un percorso che si concretizza nell’accoglienza, nella qualità del lavoro, nella partecipazione. “Siamo qui da vent’anni”, docufilm di Sandro Bozzolo, realizzato dall’Anolf Cuneo, con il contributo del Consorzio delle Ong Piemontesi, della Fai Cisl e della Fondazione Fai Cisl studi e ricerche, nell’ambito del progetto europeo “Frame, Voice, Report”, racconta come la vocazione agricola si sia rinnovata nel segno di una globalizzazione del mercato del lavoro che sopperisce alla mancanza di manodopera locale. Sono raccolte testimonianze della vita dei migranti in Piemonte e in particolare della provincia di Cuneo, cuore dell’eccellenza agricola italiana, che si avvale di braccia e mani che arrivano da lontano e che, in questo documentario, diventano volti e storie di appartenenza.
“Abbiamo voluto realizzare questo progetto – sostiene Roger Davico, presidente territoriale dell’Anolf Cisl-Associazione nazionale oltre le frontiere – per sottolineare l’importanza del contributo di questi nuovi cittadini alle produzioni del nostro territorio: dal vino ai formaggi, dalla coltivazione della frutta alla manutenzione dei boschi di castagno, la nostra Provincia ha bisogno di questi lavoratori. Nel film emerge anche l’aiuto che le nostre famiglie e i nostri anziani ricevono dalle badanti straniere e come le nuove generazioni si vogliano integrare nella nostra società. Vogliamo che il progetto sia un’azione di informazione e di educazione rivolta alla cittadinanza e alla politica, che ci deve spingere a lavorare insieme per i diritti e l’integrazione”.
“Il settore primario – spiega Onofrio Rota, segretario generale della Fai, la federazione agroalimentare e ambientale della Cisl – esprime in pieno la possibilità di mettere in relazione la persona con il territorio, di attuare la vera integrazione, di dare autonomia e dignità ai lavoratori attraverso un modello di sviluppo sostenibile, che rinnova le produzioni tradizionali e recupera aree spesso in via di spopolamento”.
“Siamo qui da vent’anni” sarà presentato lunedì 22 giugno, alle ore 10, presso la sala incontri della Fondazione Crc di Cuneo.
All’evento, che sarà trasmesso sulle pagine Facebook della Fai Cisl nazionale e dell’Anolf, saranno presenti Onofrio Rota, segretario generale Fai Cisl, Andrea Cuccello, segretario confederale Cisl, Mohamed Saady, presidente Anolf nazionale, Vincenzo Conso, presidente Fondazione Fai Cisl studi e ricerche, Alessio Ferraris, segretario generale Usr Cisl Piemonte, Enrico Solavagione, segretario generale Ust Cisl Cuneo, Liliana Ocmin, responsabile nazionale settore migrazioni Inas Cisl.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy