Decreto Rilancio: Falotico (Sicet Cisl), “aumentano richieste di sostegno per pagare affitti”

(Foto ANSA/SIR)

Sono aumentate le richieste di aiuto da parte chi ha perso il lavoro durante l’emergenza Covid-19 e non può permettersi di pagare l’affitto di casa o le bollette. Nino Falotico, segretario generale del sindacato degli inquilini Sicet Cisl, riscontra la crescita “soprattutto nelle sedi territoriali periferiche di alcune regioni: Campania, Sicilia, Toscana e Lombardia”. Ne parla oggi al Sir a proposito delle misure contenute nel Decreto Rilancio e negli altri provvedimenti governativi precedenti per sostenere le famiglie in difficoltà: “Il rischio per migliaia di famiglie è di scivolare nella povertà assoluta se non si interviene con misure e risorse adeguate, semplificando la burocrazia”. Un aspetto positivo è che “gli sfratti e la forza pubblica sono stati sospesi fino a fine agosto, quindi gli inquilini possono rivolgersi a Caf e sindacati in questa fase di moratoria”. E alcune regioni, tra cui Lazio e Toscana, “hanno previsto contributi per gli studenti inquilini, che possono fare richiesta alla Regione. Un terzo del fitto sarà rimborsato direttamente ai proprietari”. Certo, ammette, “anche tra gli inquilini c’è chi se ne può approfittare, soprattutto nei grandi agglomerati urbani come Roma, Milano e Napoli. Non a caso le grandi quantità di abusivismo sono spesso legate anche al malaffare e alla criminalità organizzata. I più deboli non sanno come sfondare una porta e spesso gliela sfondano altri. All’interno di questo sistema possono entrare i racket”. Perciò consiglia a tutti di “cercare sostegno nei sindacati, nei Caf e farsi assistere da esperti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy