Povertà: Banco Alimentare Lazio, dal Vicariato di Roma contributo di 32mila euro nel 2019

“Nel 2019, un aiuto importante all’opera svolta dal Banco Alimentare del Lazio contro la povertà e lo spreco alimentare si è rivelato quello offerto dal Vicariato, tramite l’erogazione di un contributo di 32mila euro provenienti dall’8×1000 dello scorso anno”. Lo annuncia la stessa associazione che evidenzia come questa donazione abbia “permesso di poter crescere nell’attività di recupero di prodotti freschi dai punti vendita della grande distribuzione organizzata e distribuire tali eccedenze ai più bisognosi”. “Più cibo meno fame” è il titolo del progetto del Banco Alimentare del Lazio finanziato dall’8×1000 della Chiesa cattolica ed erogato dalla diocesi di Roma.
Nel 2019 è stata registrata una crescita del 62% delle quantità recuperate, con un 45% in più di supermercati aderenti al programma “Siticibo”. Nel 2018 i supermercati dai quali avveniva il recupero di eccedenze erano 29, a fine 2019 si registrano 42 punti di ritiro. “Un aumento che ha permesso di raggiungere più strutture caritative (+32%) e quindi un numero maggiore di persone svantaggiate”. “Vogliamo ringraziare il Vicariato e i tanti cittadini italiani che con il loro 8xmille hanno reso possibile questo risultato, e i numerosi volontari che ogni giorno permettono al Banco Alimentare del Lazio di perseguire la propria missione”, afferma il presidente, Giuliano Visconti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy