Coronavirus Covid-19: Kahuausen (Caritas Germania), “lavoriamo per trovare nuove soluzioni” e assistere gli indigenti

La necessità del contatto personale e della vicinanza causa gravi difficoltà alle attività volontarie ed assistenziali per l’epidemia di Covid-19, con le rigide regole e le restrizioni decise in campo sanitario e di movimento. “Non sappiamo cosa sarà domani. Lavoriamo sempre duramente per trovare nuove soluzioni”, si legge in un comunicato della Caritas. “La cura dei senzatetto è particolarmente difficile”, ha dichiarato il portavoce della Caritas di Francoforte, Timm Kauhausen. L’epidemia è una grande sfida per un centro di consulenza con contatto personale. Numerosi centri stanno attualmente lavorando per telefono e online, ma non funziona ovunque. Nel caso dei rifugi per donne violate “le attività debbono continuare come per gli ospedali”, ha detto Nadine Mersch, portavoce del Servizio sociale delle donne cattoliche: le soluzioni sono spesso semplici, ad esempio, i distributori di disinfettanti sono appesi ovunque o vengono acquistati tavoli più grandi in modo che ci sia più spazio tra le persone ai pasti. E le stanze vengono riorganizzate per creare le condizioni necessarie alla convivenza protetta”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy