Coronavirus Covid-19: mons. Solmi (Parma), “ho benedetto la città invocando la Salvezza di Cristo e la fine del male che ci affligge”

“Ho inteso invocare l’aiuto del Signore con l’Eucarestia, elemento pasquale, che ci è donato nella sua pienezza. Ho pensato al calvario, all’offerta della vita di Cristo per la salvezza di tutti. Credo che questa sia la domanda che la Chiesa e la città anche se in forme diverse rivolgono e chiedono. Allora ho portato il Santissimo sul sagrato e ho benedetto Parma per invocare che ci raggiunga questa Salvezza e anche per chiedere come fa un bambino a suo padre – con la fiducia di un bambino – che finisca il male che ci affligge”. Lo ha detto questa mattina al Sir mons. Enrico Solmi, vescovo di Parma, spiegando il gesto compiuto giovedì al termine della celebrazione per la festa di san Giuseppe quando dal sagrato della cattedrale ha impartito la speciale benedizione eucaristica alla città di Parma.
Una Chiesa, quella parmense, che durante questa emergenza sanitaria conta già sei sacerdoti deceduti – di cui 5 parroci −, alcuni molto anziani, un padre stimmatino e nove missionari saveriani residenti nella Casa Madre. “Il dolore nel lutto, che vale per tutti i defunti, è più grande perché non si può celebrare l’Eucarestia – ha continuato mons. Solmi −, per non poter accompagnare al cimitero i propri cari, per non avere il conforto di una comunità che ti sta accanto. Quindi è importante la preghiera di suffragio”.
Il vescovo ha rivolto il suo pensiero anche alle persone malate “per la cui cura del corpo ci stanno pensando eroicamente i medici, con un’attenzione grande” che hanno bisogno di sentire anche la vicinanza negli ospedali, nelle case, “con i cappellani o con la preghiera che è forza per un cristiano, è invocazione, ma diventa anche solidarietà per tutti i cittadini anche per chi fatica a credere o non è credente. Ben vengano iniziative come quella nazionale di ieri che si uniscono a quanto già le diocesi stanno facendo”.
Il vescovo Solmi quotidianamente è presente con una riflessione e con la Via Crucis ogni venerdì sul canale di Giovanni Paolo Tv (anche su Facebook), oltre a messa domenicale, commento al Vangelo al sabato e catechesi del mercoledì sull’emittente locale 12 Tv Parma.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy