Coronavirus Covid-19: mons. Raspanti (Acireale) ai carcerati, “vicino alla vostra ristrettezza”

“Sono particolarmente vicino alla vostra ristrettezza, che oggi viviamo tutti. Desidero dirvi che vi penso molto. Ricordo le cose che abbiamo fatto insieme, ricordo i volti di alcuni di voi, le gioie, i momenti di preghiera”. Lo afferma il vescovo di Acireale, mons. Antonino Raspanti, in un videomessaggio indirizzato a carcerati e guardie di Giarre e Acireale, in riferimento all’emergenza Coronavirus. Ricordando i momenti vissuti assieme nello scorso Natale, il presule si dice consapevole del “momento difficile”. “A tutti voi desidero assicurare la mia preghiera e la mia amicizia. Spero che presto possa tornare a trovarvi, come pure i vostri familiari e i vostri parenti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy