Coronavirus Covid-19: mons. Pizziol (Vicenza), tre videomessaggi per i ragazzi che si stanno preparando ai sacramenti

A un mese dalla sospensione delle attività parrocchiali a causa dell’epidemia coronavirus Covid-19, il vescovo di Vicenza, mons. Beniamino Pizziol, si rivolge con tre distinti videomessaggi a tutti i ragazzi e le ragazze che nelle parrocchie si stavano preparando a celebrare prima confessione, cresima o prima comunione, costretti a rimandare questi importanti momenti del loro cammino di fede. I messaggi sono rivolti anche alle mamme e ai papà dei ragazzi e accompagnati da una lettera indirizzata a tutti coloro che frequentano cammini di catechesi nelle comunità parrocchiali. Il vescovo rivolge innanzitutto un’affettuosa parola di incoraggiamento alle famiglie, invitandole “ad accettare con serenità e pazienza, ma anche con grande fiducia nel Signore, questa difficile situazione”. Nel messaggio, esorta poi i ragazzi a curare la preghiera quotidiana e a seguire la messa con la loro famiglia attraverso i mezzi di comunicazione. I videomessaggi, in cui il vescovo offre ai ragazzi anche una piccola catechesi sui sacramenti, sono disponibili sul sito internet della diocesi e sul canale Youtube della diocesi di Vicenza.
Sul sito anche il sussidio per la preghiera in famiglia per domenica 22 marzo, IV di Quaresima, quando il vescovo celebrerà a porte chiuse alle 9 nella basilica di Monte Berico. La messa sarà trasmessa in diretta da Radio Oreb e da Tva Vicenza. Radio Oreb (Fm 90.20) trasmetterà una seconda messa alle 11 celebrata sempre a porte chiuse nella chiesa di Lisiera da don Alessio Graziani, direttore dell’emittente cattolica berica. Tva Vicenza trasmetterà una santa messa da Monte Berico anche nel pomeriggio di domenica, alle 16.
Già oltre 300 bambini e le bambine hanno aderito alla proposta della diocesi collegata al Rosario del 19 marzo e inviato a Radio Oreb le fotografie dei disegni raffiguranti le loro famiglie poste sotto il manto della Madonna di Monte Berico. I disegni sono in pubblicazione sulla pagina Facebook della diocesi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy