Clima: Simson (Commissione Ue), investire nelle rinnovabili. In 30 anni necessari 800 miliardi di euro

Kadri Simson, commissaria Ue per l'energia (foto SIR/Commissione europea)

“L’Europa è leader mondiale nel settore delle energie rinnovabili e può diventarne il motore di sviluppo a livello globale. Dobbiamo intensificare l’azione, sfruttando tutto il potenziale dell’energia eolica offshore e facendo avanzare più rapidamente altre tecnologie come quelle per l’energia del moto ondoso e delle maree e il fotovoltaico galleggiante”. La commissaria per l’energia, Kadri Simson, commenta la strategia energetica presentata oggi dall’esecutivo riguardante le fonti rinnovabili. Per promuovere l’espansione della capacità energetica offshore, la Commissione incoraggerà la cooperazione transfrontaliera tra gli Stati membri riguardo pianificazione a lungo termine e diffusione. La stessa Commissione stima che da oggi al 2050 saranno necessari investimenti per quasi 800 miliardi di euro per conseguire gli obiettivi proposti.
Per contribuire a generare e sbloccare gli investimenti, la Commissione “fornirà un quadro giuridico chiaro ed efficace”; “contribuirà a mobilitare tutti i fondi pertinenti a sostegno dello sviluppo del settore”; assicurerà una catena di approvvigionamento rafforzata. Secondo gli studi della Commissione, il mercato mondiale delle energie rinnovabili offshore “è in rapida crescita, in particolare in Asia e negli Stati Uniti, con opportunità per l’industria dell’Ue ovunque nel mondo”. La Commissione “sosterrà l’adozione di queste tecnologie a livello mondiale attraverso la diplomazia del Green Deal, la politica commerciale e i dialoghi dell’Ue con i Paesi partner incentrati sull’energia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy