Coronavirus Covid-19: Iss-ministero Salute, “mantenere alta consapevolezza popolazione su peggioramento e necessità rispetto misure anticontagio”

“La trasmissione locale del virus, diffusa su tutto il territorio nazionale, provoca focolai anche di dimensioni rilevanti soprattutto segnalati in ambito domiciliare/familiare. Rimane fondamentale mantenere un’elevata consapevolezza della popolazione generale circa il peggioramento ormai chiaro e più rapido della situazione epidemiologica e sull’importanza di continuare a rispettare in modo rigoroso tutte le misure necessarie a ridurre il rischio di trasmissione quali: lavaggio delle mani, uso delle mascherine e distanziamento fisico”. Lo scrivono ministero della Salute e Istituto superiore di sanità nelle conclusioni del monitoraggio sulla situazione Covid-19 di relativo al periodo 28 settembre-4 ottobre 2020.
“Il tracciamento dei casi e dei loro contatti e la conseguente riduzione nei tempi tra l’inizio della contagiosità e l’isolamento restano elementi fondamentali per il controllo della diffusione dell’infezione”, si legge ancora nel documento che evidenzia “l’importante e crescente impegno dei servizi territoriali (Dipartimenti di prevenzione) per far sì che i focolai presenti siano prontamente identificati ed indagati”. Importante il rafforzamento dei servizi territoriali, attraverso un coinvolgimento straordinario di risorse professionali di supporto ed anche “attraverso l’utilizzo di strumenti tecnologici come la app Immuni, nelle attività di diagnosi e ricerca dei contatti in modo da identificare precocemente tutte le catene di trasmissione e garantire una efficiente gestione, inclusa la quarantena dei contatti stretti, e l’isolamento immediato dei casi secondari”.
Iss e ministero della Salute richiamano l’importanza “dell’uso appropriato degli strumenti diagnostici e di screening, nel contesto di una valutazione del rischio epidemiologico, e della corretta esecuzione delle procedure di isolamento e quarantena quando indicate”, ribadiscono la necessità di rispettare provvedimenti quarantenari e misure raccomandate dalla autorità sanitarie. Il report “evidenzia importanti segnali di allerta” e “una nuova fase epidemiologica con un notevole carico dei servizi territoriali”. Ribadito, infine, il monito alla popolazione di rispettare tutte le misure raccomandate.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy