Card. Bassetti: antisemitismo, “sorga una memoria che impedisca a questi fatti di ripetersi”

foto SIR/Marco Calvarese

(Rondine) “Sorga una memoria che impedisca a questi fatti di ripetersi”. Lo ha detto il card. Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana e arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, dopo aver ascoltato l’ultima testimonianza pubblica, da sopravvissuta a Auschwitz, di Liliana Segre, questa mattina a Rondine Cittadella della Pace, tenuta dalla senatrice davanti alle più alte cariche istituzionali. Parlando ai media Cei, Sir e Tv2000, il cardinale ha definito la testimonianza “un messaggio stupendo di vita”, un invito ai giovani “a usare le proprie forze positive per mettersi sempre dalla parte della vita”. Il rischio che si ripetano i fatti raccontati dalla senatrice, secondo il presidente della Cei, “esiste e Papa Francesco ce lo ricorda: l’indifferenza porta allo scarto. Ciò che la Segre ci ha raccontato è la storia degli scartati e ci sono anche oggi e sono davanti gli occhi di tutti. Attenzione a creare ancora degli scarti. Questa testimonianza ha valore perché non è solo il ricordo del passato. Ripercorrere le vie che portano alla distinzione delle razze potrebbe farci cadere se non negli stessi ma in simili orrori dell’umanità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy