Austria: attivo presso la Stazione centrale di Vienna un nuovo centro di assistenza familiare della Caritas

Un nuovo centro di assistenza per famiglie della Caritas viennese ha recentemente iniziato a offrire consulenza e psicoterapia gratuite presso la stazione centrale di Vienna: è indirizzata a famiglie e genitori single colpiti dalla povertà. L’apertura del nuovo Familienzentrum è legata alla pandemia del Covid-19 che, non solo, ha esacerbato il disagio materiale di molte persone, ma ha anche portato a un aumento dello stress psicologico: lo ha spiegato oggi in una conferenza stampa Klaus Schwertner, amministratore delegato della Caritas nell’arcidiocesi di Vienna. L’offerta gratuita del Caritas Familienzentrum (Mommsengasse 35, 1040 Vienna) vuole “offrire aiuto ancora più velocemente e in modo più completo”, poiché la crisi ha peggiorato in maniera massiccia i problemi esistenti. “La perdita di reddito, la disoccupazione o l’assenza di servizi per l’infanzia hanno messo molte famiglie sotto enorme pressione, sia materialmente che psicologicamente”, ha spiegato Doris Anzengruber, responsabile del Servizio di consulenza sociale della Caritas e Centri per la famiglia, e nello specifico e sempre crescente il numero di persone che chiedono aiuto, materiale o psicologico: “Tra loro ci sono anche moltissimi che non hanno mai dipeso dall’aiuto della Caritas”, ha detto Anzengruber, che cita soprattutto giovani, adulti e famiglie con stress e malattie mentali. L’aiuto include la psicoterapia per bambini e adolescenti, consulenza di coppia o individuale, consulenza familiare e genitoriale, nonché consulenza in caso di separazione e divorzio. L’obiettivo è quindi quello di poter aiutare le famiglie in particolare con la consulenza preventiva. Per raggiungere il maggior numero possibile di persone, la Caritas offre anche consulenza telefonica e video.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy