Aree interne: vescovi metropolia Benevento, martedì 13 ottobre incontro a Palazzo Chigi con premier Conte per più sinergia nei territori più fragili

Un incontro dei vescovi della metropolia di Benevento con il premier Giuseppe Conte. È una nuova tappa del cammino unitario dei vescovi della metropolia di Benevento a favore delle fasce deboli e dei territori più emarginati. Il 13 maggio 2019 avevano sottoscritto un documento dal titolo “Mezzanotte del Mezzogiorno? Lettera agli amministratori”, nel quale mettevano a fuoco il persistente e grave ritardo nello sviluppo delle cosiddette “aree interne”, mettendo in evidenza la necessità di “un progetto strategico di lunga gittata che miri a privilegiare l’interesse comune, il quale solo può consentire il benessere di tutti, singole persone come enti locali”.
Nel giugno 2019 i presuli hanno promosso il primo Forum degli amministratori campani, il 25 giugno di quest’anno hanno incontrato al Quirinale il presidente della Repubblica Sergio Mattarella per chiedere una rinnovata attenzione ai territori storicamente più fragili. “I temi più complessivi legati alla emarginazione, allo spopolamento e ai programmi di rilancio sociale ed economico a vantaggio delle aree interne della Campania” saranno ancora al centro dell’incontro che i vescovi terranno a Palazzo Chigi, alle 11 di martedì 13 ottobre, con il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, “con l’obiettivo di attuare maggiori sinergie istituzionali per una crescita comune e una diversa percezione della coesione territoriale”.
Lo stesso presidente Conte, ricorda una nota diffusa dalla metropolia beneventana, “sarà invitato al secondo Forum degli amministratori campani, che avrà luogo a Benevento entro la fine dell’anno e che rappresenterà una esperienza formativa e laboratoriale con applicazioni concrete in materia di progetti e di utilizzo fecondo di finanziamenti europei, statali e regionali”. Al Forum saranno invitati giovani amministratori provenienti da tutte le province, anche appartenenti ad altri territori (massimo 90 presenze), che si confronteranno con esperti e tecnici dell’amministrazione dello Stato e delle Regioni, oltre a condividere le buone prassi attivate in numerose realtà.
I vescovi della metropolia beneventana, con tali iniziative, intendono perseguire una “pastorale dei ponti” nei contesti dove “maggiormente si lavora alla promozione umana e sociale, cercando di garantire testimonianze coerenti e un inserimento competente, oltre che evangelico, nel sistema di crescita del Paese e dei territori”.
I vescovi che incontreranno il presidente Conte sono: Felice Accrocca, arcivescovo metropolita di Benevento; Arturo Aiello, vescovo di Avellino; Domenico Battaglia, vescovo di Cerreto Sannita-Telese-Sant’Agata dei Goti; Pasquale Cascio, arcivescovo di Sant’Angelo dei Lombardi-Conza-Nusco-Bisaccia; Sergio Melillo, vescovo di Ariano Irpino-Lacedonia; ad essi si unisce dom Riccardo Guariglia, abate di Montevergine.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy