Diocesi: Spoleto-Norcia, domenica la festa diocesana delle famiglie nel nome di santa Rita da Cascia

Roccaporena - Casa Natale di Santa Rita (Foto diocesi Spoleto-Norcia)

Domenica 26 giugno, a Roccaporena di Cascia, si celebrerà la Festa delle Rose e delle Rite e la Festa diocesana della famiglia. Il filo conduttore dei due eventi è Santa Rita, “che è stata sposa, madre, vedova, ha pianto la morte dei figli, è stata monaca agostiniana”. Il tutto si inserisce nel X Incontro mondiale delle famiglie (22-26 giugno): a Roma è in corso l’appuntamento principale a cui intervengono i delegati delle Conferenze episcopali di tutto il mondo e ciascuna diocesi organizza analoghi eventi nelle comunità locali. Il programma prevede alle ore 10 l’accoglienza delle famiglie da parte dei responsabili della Pastorale familiare diocesana; alle 11 la messa presieduta dall’arcivescovo di Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo, cui prenderanno parte anche i devoti di Santa Rita presenti; alle 12.30 pranzo in fraternità; alle 14.30 visita ai luoghi ritiani di Roccaporena (casa natale, chiesa di S. Montano dove si è sposata con Paolo Mancini e dove sono sepolti quest’ultimo e i figli, la casa maritale, l’Orto del miracolo e lo Scoglio della preghiera); alle 16.30 mons. Boccardo terrà una catechesi alle famiglie sul tema “L’amore familiare: vocazione e via di santità”. “Con le famiglie della diocesi – afferma mons. Boccardo – andiamo pellegrini nella terra di Santa Rita per affidarci alla sua intercessione: a lei che ha vissuto la dimensione sponsale, chiediamo di aiutare le nostre famiglie a ritrovare continuamente la sorgente dell’amore, della fedeltà e della concordia; a lei che ha sperimentato la gioia della maternità, chiediamo di illuminare i giovani, in modo particolare le giovane coppie di sposi, affinché sappiano percorrere la via del Vangelo e siano perseveranti nella ricerca della verità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy