Ucraina: Cassano all’Jonio, attiva una raccolta fondi. Il vescovo Savino mette a disposizione seminario e case canoniche per l’accoglienza

“Sosteniamo l’azione umanitaria per il popolo ucraino”. È l’appello rivolto alla diocesi di Cassano all’Jonio per contribuire alla raccolta fondi per l’Ucraina. Il vescovo diocesano, mons. Francesco Savino, per l’accoglienza ha messo a disposizione il seminario e le case canoniche mentre il direttore della Caritas diocesana, don Marino Marino, fa un accorato appello a sostenere le donazioni che saranno destinate a Caritas Italiana per rispondere a questa emergenza umanitaria. Cogliamo l’occasione – afferma don Marino –, per far diventare l’“accoglienza diffusa un momento di opportunità per tutti, cercando di assegnare centralità alla comunità (parrocchie, istituti religiosi, famiglie, ecc. …) intesa come sistema di relazioni in grado di supportare il processo di inclusione sociale per le persone che hanno lasciato la propria terra a causa della guerra”. “Nostro compito – rimarca il direttore della Caritas –, sarà quello di accompagnare passo dopo passo per garantire: l’adeguato accompagnamento delle persone che accoglieremo, l’assistenza sanitaria, l’assistenza psicologica e l’assistenza legale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy