Fiaccola Benedettina: Santiago di Compostela, concluso pellegrinaggio. Mons. Barrio, “Regola” del Santo di Norcia “astro luminoso nella notte oscura della storia”

Fiaccola Pro pace et Europa una (Foto Comune di Norcia)

Si è chiuso oggi a Santiago de Compostela, in Spagna, il “pellegrinaggio” della Fiaccola Benedettina “Pro Pace et Europa Una”. Le delegazioni di Norcia, Subiaco e Cassino, le tre città benedettine hanno fatto ingresso in chiesa precedute dai rispettivi gonfaloni e dalle rappresentanze in costume storico di Norcia e Cassino. La Messa del Pellegrino, si legge in comunicato del Comune di Norcia, è stata celebrata dal nunzio apostolico, mons. Bernardito Auza, e dall’arcivescovo di Santiago, mons. Julián Barrio Barrio.

Santiago de Compostela (Foto Comune di Norcia)

“Si conclude oggi il Cammino della Fiaccola Benedettina in Spagna. Giornata intensa durante la quale abbiamo portato la Luce di Benedetto in uno dei luoghi simbolo della cristianità, meta finale del Cammino di Santiago per centinaia di migliaia di pellegrini ogni anno”, ha detto il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno. “Da qui si eleva la nostra preghiera affinché si continui a percorrere la via del dialogo e che si possa arrivare presto alla Pace in Europa”. La mattina è stata dedicata agli incontri istituzionali. In comune i sindaci di Norcia, Subiaco e Cassino sono stati ricevuti dal primo cittadino di Santiago, Anton Sanchez Bugallo, e insieme hanno siglato il patto di amicizia tra il Cammino di Santiago e il Cammino di San Benedetto. Il tema dei Cammini e dei possibili legami turistici e culturali è stato al centro dell’incontro nella Regione Galizia con Maria Nava Castro, direttore Turismo in Galicia “Turgalicia” e Cecilia Pereira Marinon, commissario giacobeo 2021/2022 e consigliere delegato del Progetto Giacobeo. “Abbiamo colto spunti interessanti al riguardo. Ci metteremo subito al lavoro per far sì che il Cammino di San Benedetto possa diventare itinerario culturale europeo”, ha commentato Alemanno. Il tema della pace, al centro del messaggio della fiaccola, è stato ribadito dall’arcivescovo Barrio: “Il vostro pellegrinaggio oggi diviene particolarmente significativo, qui al cospetto della tomba di San Giacomo Apostolo. L’Europa è pervasa da una crisi di valori ma San Benedetto con la sua Regola è un astro luminoso nella notte oscura della storia. La Fiaccola illumina il nostro cammino e ci indica che Dio è presente nella nostra vita”. A concelebrare, tra gli altri, l’abate di Montecassino, dom Donato Ogliari, e don Davide Tononi. A suggellare la solennità dell’evento anche il rito del grande incensiere “botafumeiro”, per il quale è stato donato incenso prodotto dalla comunità benedettina di Norcia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy