Lavoro: Torino, convegno Fondazioni Mazzolari e Nocentini. Cattolicesimo italiano, occupazione, questione sociale nel secondo dopoguerra

“Il mondo è cambiato, e non solo per la pandemia, ma anche per una guerra con cui mai avremmo immaginato di dover fare i conti. Veramente tutto è cambiato, in questi due anni, e il mondo del lavoro più di altri è segnato da questo cambiamento. Per questo vogliamo interrogarci e lasciarci interrogare: dalla vita, dalla storia, oltre che dal pensiero di don Primo Mazzolari”. Paola Bignardi, presidente della Fondazione Don Primo Mazzolari, spiega così i motivi di fondo del convegno che si terrà l’8 e 9 aprile a Torino dal titolo “Cattolici al lavoro. Don Primo Mazzolari, cattolicesimo italiano e questione sociale nel secondo dopoguerra” (Sala didattica del Polo del ‘900, via del Carmine 14).
Il convegno nasce dalla collaborazione delle due Fondazioni, Don Primo Mazzolari e Vera Nocentini, promotrici assieme a Fondazione Carlo Donat-Cattin, Centro studi Sereno Regis, Polo teologico Torinese-Facoltà teologica dell’Italia settentrionale, con il patrocinio del dipartimento di Studi storici dell’Università degli Studi di Torino.
Secondo Gianfranco Zabaldano, presidente della Fondazione Vera Nocentini, “la precarietà e la disoccupazione rendono ancora più centrale oggi la questione del lavoro: come sosteneva Mazzolari, è il lavoro che dà senso alla vita delle persone. La mancanza di lavoro e l’incertezza nell’occupazione offendono la dignità degli uomini e delle donne. Le riflessioni di don Primo aiutano a mettere la questione del lavoro nuovamente al centro della discussione e delle scelte”.
Durante le giornate, i temi storici sono affrontati da Stefano Musso e Marta Margotti (Università di Torino), Chiara Bassis (Centro studi Sereno Regis), Mariangela Maraviglia (Fondazione Don Primo Mazzolari), Francesco Ferrari (Universidad católica de Colombia), Aldo Carera (Università Cattolica del Sacro Cuore) e Paolo Trionfini (Università di Parma).
La tavola rotonda conclusiva affronta l’impatto dell’attuale crisi sui lavoratori e sul lavoro. Intervengono Roberto Benaglia (segretario generale Fim-Cisl), Bruno Bignami (direttore Ufficio nazionale per i problemi sociali e del lavoro, Cei), Irene Bongiovanni (presidente ConfCooperative-Cultura turismo sport), Gianfranco Bordone (Fondazione Don Mario Operti), Nicola Scarlatelli (presidente Cna-Torino). Modera la tavola rotonda il giornalista Paolo Griseri.
È necessario prenotare l’accesso in sala attraverso i seguenti link: venerdì 8 aprile, ore 15-19 (https://sforce.co/3IjeuF9); sabato 9 aprile, ore 9-12.30 (https://sforce.co/3BHB1sT).
Si possono seguire le relazioni a distanza collegandosi al link https://bit.ly/3InDeLw. Le registrazioni delle due sessioni saranno disponibili sul canale YouTube della Fondazione Vera Nocentini.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy