Diocesi: Padova, nel pomeriggio mons. Cipolla presiede la messa per San Prosdocimo. 29 persone saranno iscritte nell’“Albo dei fedeli servitori”

La Chiesa di Padova celebra oggi la solennità di san Prosdocimo, proto vescovo e patrono principale della diocesi ed evangelizzatore delle genti venete. Per l’occasione il vescovo Claudio Cipolla presiederà la santa messa alle 18.30 nella basilica di Santa Giustina di Padova dove si trova la tomba del santo.
Alla celebrazione, informa la diocesi, parteciperanno numerosi sindaci dei Comuni del territorio e i “fedeli servitori”. Durante la celebrazione, infatti, mons. Cipolla, per il terzo anno, consegnerà a un gruppo di laici della diocesi di Padova “un segno di riconoscimento e gratitudine” per il servizio reso alla Chiesa, mettendo a frutto il battesimo, e iscriverà il loro nome nell’Albo dei fedeli servitori, istituito nel 2020.
Gli iscritti all’albo “si sono distinti per la dedizione e il servizio alla diocesi di Padova o alle sue parrocchie. La Chiesa ritiene che, anche se il servizio svolto dai suoi figli e dalle sue figlie è chiamato alla stessa gratuità con la quale Cristo l’ha amata e redenta, sia legittimo e quasi doveroso esprimere verso tali persone il segno di una gratitudine visibile e sincera, evidenziandone il ‘senso di esemplarità’”.
Quest’anno il “grazie” della Chiesa di Padova sarà dato a 29 persone accumunate da grande dedizione nel servizio gratuito alla Chiesa di Padova, alle parrocchie o ad altre realtà ecclesiali: c’è chi si è speso nell’ambito della catechesi, della cura della liturgia e nel servizio alla Caritas parrocchiale, e ancora nell’accompagnamento musicale o nel sostegno alla crescita delle giovani generazioni.
La celebrazione sarà trasmessa in diretta televisiva dall’emittente Telepace, sul canale 76 del digitale terrestre, a partire dalle 18, con uno “Speciale San Prosdocimo” che introdurrà alla messa, con interviste e approfondimenti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy