Diocesi: mons. Soddu (Terni) a Sassari, oggi “la mia emozione è simile a quella del giorno dell’ordinazione episcopale”

foto: diocesi Sassari

“La mia emozione è simile a quella del 5 gennaio, giorno della mia ordinazione episcopale, forse anche superiore”. Con queste parole mons. Francesco Soddu, vescovo di Terni-Narni-Amelia, ha salutato i sacerdoti e i fedeli presenti questa mattina nella cattedrale di San Nicola in occasione della sua prima solenne celebrazione a Sassari dopo la consacrazione episcopale. All’inizio della liturgia l’arcivescovo di Sassari, mons. Gian Franco Saba, ha rivolto un saluto a mons. Soddu: “Oggi con rinnovata gioia siamo qui per manifestarti l’amicizia e l’abbraccio della tua amata Chiesa turritana, nella quale sei stato generato alla vita, alla fede, scelto e consacrato per l’esercizio del ministero sacerdotale. Ti porto l’abbraccio del presbiterio che hai servito anche in settori formativi per lunghi anni e credo di percepire la vicinanza di tanti fratelli e sorelle di questa Chiesa, in modo particolare i poveri e i sofferenti verso i quali hai offerto il tuo servizio come direttore della Caritas diocesana”. Presenti alla celebrazione i vescovi della Conferenza episcopale sarda, l’arcivescovo emerito Paolo Atzei, l’abate di San Pietro di Sorres, Luigi Tiana, le autorità civili, accademiche e militari tra cui il prefetto Paola Dessì, il sindaco di Sassari Gian Vittorio Campus e il rettore dell’Università Gavino Mariotti. Nell’omelia mons. Soddu si è rivolto a tutti gli “amici di Sassari”:  “In questo momento – ha detto –  siamo uniti spiritualmente in questa liturgia. Un caro saluto e un grazie per essere oggi qui con me a rendere lode al Signore per il grande dono che ha voluto fare, qualche giorno fa, alla Chiesa di Dio che è in Terni-Narni-Amelia con il conferimento della pienezza del sacerdozio ministeriale alla mia persona nell’esercizio del servizio episcopale presso quella porzione del popolo di Dio”. Mons. Soddu ha rivolto un ringraziamento alla comunità del monastero di San Pietro di Sorres che lo ha accolto per qualche giorno di ritiro spirituale. Anche il sindaco di Sassari Gian Vittorio Campus ha preso la parola per un saluto.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy