Sanità: Fedriga (presidente Fvg e Cdr), “infermieri fondamentali per assistenza e programmazione. Pnrr occasione di rilancio del sistema”

“Non solo infrastrutture, servono le persone”. Lo ha detto Massimiliano Fedriga, presidente della Conferenza delle Regioni (Cdr)  e della Regione Friuli-Venezia Giulia, incontrando i vertici della Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche (Fnopi, in occasione della tappa di Nord Est del Congresso nazionale itinerante della Federazione che ha toccato Emilia-Romagna, Veneto e Friuli-Venezia Giulia.
“Dobbiamo lavorare assieme e ridare forza al protocollo Fnopi-Regioni e Province autonome sottoscritto a fine 2018 – ha proseguito Fedriga – non solo per dare una soluzione alla carenza di organici infermieristici che sta mettendo in seria crisi le amministrazioni regionali, ma anche per trovare un nuovo equilibrio all’assistenza sul territorio e negli ospedali e per il recupero delle prestazioni rimaste indietro con la pandemia”. Per il presidente della Cdr “la componente infermieristica è fondamentale per le strutture di assistenza, ma anche per la programmazione in generale, dalle tecnologie e dal loro miglior utilizzo al monitoraggio, abbiamo bisogno di voi: l’infermiere può decidere con noi ciò che è più importante per il cittadino”. “Assieme a voi – ha concluso Fedriga – dobbiamo sviluppare le cure intermedie e per questo con voi vogliamo iniziare un percorso per il rilancio dell’assistenza: il Pnrr deve essere un’occasione per farlo, non il fine”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy