Don Mario Riboldi: mons. Perego (Fondazione Migrantes), “una figura centrale, nel cammino post conciliare, della pastorale dei rom e dei sinti”

Don Mario Riboldi è stato “una figura centrale, nel cammino post conciliare, della pastorale dei rom e dei sinti”. Lo dice oggi mons. Gian Carlo Perego, arcivescovo di Ferrara-Comacchio e neo presidente della Fondazione Migrantes, in una dichiarazione a www.migrantesonline.it parlando del sacerdote scomparso questa mattina a Milano. Collaboratore del card. Montini a Milano, successivamente è stato, ricorda mons. Perego, con don Bruno Nicolini il “protagonista dell’incontro di Papa Paolo VI, oggi santo, a Pomezia nel 1965 con i rom e i sinti”.
Le parole di Papa Montini – “I rom sono a casa nella chiesa” – sono “state per lui – conclude mons. Perego ricordando la collaborazione con la Fondazione Migrantes – il programma di una vita pastorale che lo ha visto camminare lungo tutte le strade d’Italia e d’Europa per incontrare le famiglie e le comunità rom e sinti”.
“Lodiamo il Signore per il tanto bene che ha fatto e l’eredità che ci lascia”, aggiunge il direttore generale della Fondazione Migrantes, don Gianni De Robertis ricordando la figura del sacerdote.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy