Diocesi: Rieti, presentato il Giugno Antoniano Reatino 2021

Presentato ieri a Palazzo Papale, dal vescovo di Rieti, mons. Domenico Pompili, il Giugno Antoniano Reatino 2021. Lo riferisce Frontierarieti.com, la versione on line del settimanale della diocesi reatina. Particolarmente corposo il programma liturgico, illustrato da padre Marcello Bonforte. Il programma si aprirà il 12 giugno alle 18 con l’esplosione dei “colpi scuri” e l’apertura delle porte di Sant’Agostino per la messa presieduta dalla Cappellania della Pia Unione Sant’Antonio di Padova. Il giorno successivo, festa di Sant’Antonio, sarà il vescovo Pompili a presiedere la liturgia alle 11.30: nell’occasione sarà ricordato mons. Lorenzo Chiarinelli. Le messe vespertine del 19 e del 25 giugno, dedicate rispettivamente al mondo del lavoro e a quello della sanità, particolarmente provati dal perdurare della pandemia: la prima sarà presieduta da don Valerio Shango, direttore dell’Ufficio diocesano problemi sociali e lavoro; la seconda da don Massimo Angelelli, direttore dell’Ufficio Cei per la pastorale della salute. Il 27 giugno, a precedere l’uscita in città del santo sarà il pontificale presieduto dal card. Raniero Cantalamessa. L’uscita del santo è la novità di quest’anno: non ci sarà per le restrizioni anti Covid-19 la tradizionale processione, ma il prefetto di Rieti Gennaro Capo ha proposto una soluzione alternativa, pensata per accontentare la popolazione pur senza infrangere le misure legislative: la statua di sant’Antonio transiterà per le vie della città issata su un automezzo, attraverso tre percorsi ampi e accessibili, senza correre il rischio di assembramenti. Al rientro della statua di Sant’Antonio nella basilica di Sant’Agostino il vescovo si rivolgerà alla città. In programma anche concerti e manifestazioni culturali, stage con maestri infioratori e videoproiezioni con le immagini del santo. Di interesse particolare anche l’incontro con i ragazzi autistici della Comunità Laudato si’ Rieti 1 nata in seno al Centro Sant’Eusanio, che venerdì 18 giugno alle ore 16 lanceranno un messaggio con i valori e le prospettive dell’enciclica di Papa Francesco. Domenica 20 alle ore 19 nel chiostro di Sant’Agostino avrà luogo la presentazione del libro “La trattoria del cardinale” di Sabrina Vecchi, alla quale interverranno mons. Domenico Pompili e il giornalista Fabio Zavattaro. In conferenza stampa mons. Pompili ha annunciato anche la partenza del fondo “Pane di Sant’Antonio”, “un microcredito per famiglie in difficoltà o per aziende che fanno fatica a ripartire, proprio perché Sant’Antonio spinge a moltiplicare il pane che dona”. Il fondo di garanzia è di settantamila euro iniziali, al quale si può accedere chiedendo informazioni attraverso la mail: fsa@chiesadirieti.it.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy