Scuola: Impagliazzo (Sant’Egidio), “con troppa leggerezza viene concessa l’istruzione parentale”

“Abbiamo purtroppo rilevato che in questo periodo, a causa del timore di contagio, nelle zone periferiche venga consigliato a nostro avviso con troppa leggerezza di non mandare a scuola i bambini difficili, vulnerabili, i figli di immigrati ma di assolvere l’obbligo con l’istruzione parentale”. A denunciarlo è Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant’Egidio, durante la conferenza stamane sull’inchiesta svolta dalla Comunità sul rischio abbandono scolastico in 23 città italiane. Secondo Impagliazzo, l’educazione parentale, introdotta dal ministro dell’Istruzione Letizia Moratti nel 2005, viene concessa in maniera poco accorta. “Senza una valutazione delle competenze – precisa il presidente -. Vogliamo essere la voce di tutti i bambini, specie quelli vulnerabili, e diciamo che l’istruzione parentale così vasta non ha senso perché sembra una scusa che non risolve nessun tipo di problema. Chiediamo sia ridotto, sia ben considerato dagli insegnanti e limitato a chi ha le possibilità di portarle avanti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy