Giornalismo: Ucsi Siracusa, domani seminario su “Minori e media” al santuario Madonna delle Lacrime

“Minori e Media. Bambini uccisi dai genitori dal delitto di Cogne fino alla piccola Elena. Il rispetto delle carte deontologiche”. Questo il tema del corso di formazione per giornalisti che si svolgerà domani, sabato 10 settembre, dalle 9 alle 13, presso il salone “Ettore Baranzini” del santuario Madonna della Lacrime, a Siracusa.
L’evento promosso dall’Ordine dei giornalisti di Sicilia, dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, in collaborazione con l’Ucsi Sicilia e la sezione provinciale di Siracusa è inserito nel percorso per la formazione dei giornalisti promossa dall’Odg Sicilia. Il corso sarà aperto dai saluti del presidente provinciale dell’Ucsi Siracusa, Alberto Lo Passo, dal vice direttore dell’Ufficio per le Comunicazioni sociali dell’arcidiocesi di Siracusa, Alessandro Ricupero, dal presidente regionale dell’Ucsi Sicilia, Domenico Interdonato, dal consigliere nazionale dell’Ucsi, Gaetano Rizzo, e dal consulente ecclesiastico dell’Ucsi di Siracusa, Aurelio Russo. Le relazioni sono affidate al presidente dell’Associazione “Meter” don Fortunato Di Noto, al professore associato in Sociologia dei processi culturali e comunicativi e delegato del rettore alla Comunicazione dell’Università di Messina, Francesco Pira, all’esperto in comunicazione sociale e promotore della Carta di Treviso del 1990, Tiziano Toffolo, al segretario nazionale dell’Ucsi e tesoriere regionale dell’Odg Sicilia, Salvatore Di Salvo. Al segretario provinciale dell’Assostampa di Siracusa, Prospero Dente. Modera la vice presidente dell’Ucsi Siracusa, Paola Altomonte. Nel corso dell’incontro saranno affrontati diversi argomenti: dall’omicidio di Samuele a quello di Loris fino a Elena; come un giornalista approccia psicologicamente fatti di cronaca di questo tipo; l’infanzia violata lontano dai riflettori; la nuova Carta di Treviso, il rispetto delle carte deontologiche.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy