Diocesi: Piacenza, assoluzione nel primo grado di giudizio di don Stefano Segalini. “Si apre ora il tempo della riconciliazione”

“Si apre ora il tempo della riconciliazione, che chiede delicatezza, pazienza e rispetto, perché è sempre complesso ricucire le ferite che l’emergere di accuse e fatti da accertare ha portato con sé”. Lo dichiara in una nota la diocesi di Piacenza-Bobbio, che “prende atto della sentenza di assoluzione nel primo grado di giudizio di don Stefano Segalini”, accusato di violenza sessuale. “Ogni ricerca della verità e della giustizia è accompagnata da vissuti contrapposti che macchiano e feriscono chi è coinvolto in prima persona, ma anche i contesti in cui tutto ciò avviene, compresa in questa triste vicenda la stessa Chiesa diocesana”, continua la nota. Nel comunicato si fa riferimento a una riconciliazione che “passa anzitutto attraverso la preghiera di invocazione di tale dono per tutti coloro che in prima persona sono stati coinvolti, perché come ci ricorda Papa Francesco è il primo strumento che come credenti abbiamo per affrontare e uscire rinnovati da situazioni dolorose che feriscono i singoli e le comunità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy