Elisabetta II: Carlo III, “prometto solennemente di difendere i principi costituzionali che sono nel cuore della nostra nazione”. “Continuerò a difendere la fede cristiana”

In una nazione, come il Regno Unito, dove la monarchia è la fibra stessa della vita nazionale, questa sera re Carlo III ha preso il posto della mamma Elisabetta. Un figlio sofferente per il lutto, un erede al trono, dopo tanti anni di attesa installato nel suo ruolo, il nuovo monarca ha promesso, durante un discorso alla nazione, di continuare quel “servizio durato una vita” vissuto dalla madre. “Rinnovo oggi, davanti a voi, quell’impegno che mia mamma prese, ad appena ventun’anni a Cape Town nel 1947”. Vestito di nero, una foto della Regina Elisabetta accanto a lui sulla scrivania, riecheggiando le parole pronunciate dalla mamma oltre settant’anni fa, re Carlo III ha detto: “Anche io, questa sera, vi prometto solennemente, per gli anni che Dio ancora mi concede di vivere, di difendere i principi costituzionali che sono nel cuore della nostra nazione. Dovunque vi troviate, nel Commonwealth o nel Regno Unito e qualunque sia il vostro background mi impegno a servirvi con lealtà, rispetto e amore come ho fatto durante la mia vita”. Re Carlo III ha riempito il vuoto lasciato dalla mamma sovrana rifacendo le stesse promesse anche per quanto riguarda la dimensione religiosa e spirituale. “Sono stato cresciuto nella fede della Chiesa di Inghilterra. Sono credente. Continuerò a difendere la fede cristiana”, ha detto Carlo III che ha concluso il discorso ricordando che il principe William prenderà il suo posto, diventando principe di Galles, mentre la moglie Camilla diventerà Regina.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy