Bonus psicologo: via libera al sostegno per curare il disagio provocato da due anni di pandemia. 600 euro a persona per percorsi di salute mentale

(Foto ANSA/SIR)

Con un emendamento al decreto Milleproroghe approvato nella notte, le Commissioni riunite Affari costituzionali e Bilancio della Camera dei deputati hanno dato il via libera al “bonus psicologico”, misura in un primo momento esclusa dalla Legge di bilancio 2022.
Complessivamente si è previsto di stanziare ulteriori 20 milioni nel 2022, di cui metà per finanziare il bonus e l’altra metà per potenziare il Servizio sanitario nazionale con il reclutamento di professionisti per combattere il disagio mentale legato alle conseguenze del Covid-19.
I cittadini che chiederanno un aiuto per sostenere le spese di psicanalisi e terapie necessarie a causa della pandemia riceveranno un voucher pari al massimo a 600 euro a persona.
Il provvedimento è stato assunto, si legge nel testo approvato, “al fine di potenziare i servizi di salute mentale a beneficio di tutte le fasce d’età della popolazione e migliorarne la sicurezza e la qualità, anche in considerazione della crisi psico-sociale causata dall’epidemia da Sars-Cov-2, e per potenziare l’assistenza per il benessere psicologico individuale e collettivo, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano, entro il 31 maggio 2022, adottano un programma di interventi per l’assistenza sociosanitaria alle persone con disturbi mentali e affette da disturbi correlati allo stress al fine di garantire e di rafforzare l’uniforme erogazione dei livelli di assistenza”.
“Tenuto conto dell’aumento delle condizioni di depressione, ansia, stress e fragilità psicologica, a causa dell’emergenza pandemica e della conseguente crisi socio-economica”, le Regioni e le Provincie autonome – prosegue il testo approvato – “fino all’esaurimento delle risorse” erogheranno “un contributo per sostenere le spese relative a sessioni di psicoterapia fruibili presso specialisti privati regolarmente iscritti all’albo degli psicoterapeuti. Il contributo avrà un importo massimo di 600 euro a persona e sarà parametrato alle diverse fasce Isee al fine di sostenere le persone con Isee più basso. Sono escluse dalla platea dei potenziali beneficiari le persone fisiche con Isee superiore a 50.000 euro”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy