Diocesi: Casale Monferrato, mons. Sacchi nomina don Désiré Azogou vicario generale. Sarà anche parroco della cattedrale

Don Koffi-Teh Désiré Azogou è il nuovo vicario generale della diocesi di Casale Monferrato. L’annuncio è stato dato questa mattina dal vescovo Gianni Sacchi nel corso dell’Assemblea generale del clero diocesano.
Nato in Togo 48 anni fa, Azogou è stato ordinato sacerdote dall’allora vescovo di Casale Monferrato, mons. Germano Zaccheo, l’8 giugno 2002 con mons. Giampio Devasini, che ha ricoperto l’incarico di vicario generale fino al 10 aprile scorso quando Papa Francesco lo ha eletto a vescovo di Chiavari.
Cittadino italiano dal 2014 e canonico effettivo della cattedrale dal 2018, don Azogou è stato finora parroco di Brusasco e Cavagnolo, comunità che lascerà per assumere da settembre la guida delle parrocchie di Sant’Evasio (cattedrale) e San Domenico. Il neo vicario generale ricoprirà anche il ruolo di rettore delle chiese di Sant’Antonio e di San Filippo a Casale Monferrato e di legale rappresentante dell’ente Seminario vescovile. Con queste nomine, il vescovo Sacchi ha comunicato anche una serie di nuovi incarichi che riguardano parrocchie e Uffici pastorali della diocesi.

Don Azogou tra mons. Sacchi e mons. Devasini (Foto: La Vita Casalese)

“Mentre esprimo a don Désiré la mia gratitudine per aver accettato di assumere questo servizio, mi accingo ad iniziare con lui un cammino di comunione, condivisione e corresponsabilità nel governo di questa nostra amata diocesi”, ha affermato mons. Sacchi, aggiungendo che “ho davvero pregato e invocato il Signore perché il disegno che lui mi faceva intravedere si potesse realizzare nella nostra Chiesa casalese in tutte le sue diverse articolazioni, e su come meglio portare a frutto i talenti dei nostri sacerdoti per servire in totale disponibilità le nostre comunità parrocchiali”. “Desidero ringraziare tutti i sacerdoti coinvolti in questi ultimi cambiamenti e per la generosità con cui si sono messi prontamente e senza resistenze al servizio del Signore in piena comunione con il vescovo”, ha proseguito, invitando i sacerdoti ad “accompagnare con la preghiera il nuovo vicario generale e tutti i nuovi parroci e amministratori”. “Sono certo che accoglierete con gioia e vero spirito di fraternità presbiterale il nostro carissimo don Désiré, aiutandolo nel suo nuovo delicato servizio e facilitandogli il compito con la vostra esemplare lealtà, sincerità e collaborazione”, ha concluso Sacchi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy