Servizio civile: Asc Aps, al via il progetto sperimentale su competenze di cittadinanza e di coesione sociale

Sono 200 i ragazzi impegnati in progetti di servizio civile che entreranno a far parte del progetto “I giovani, il Terzo settore: le competenze civiche e trasversali per un futuro più coeso”, provenienti da 17 regioni che esprimono la varietà delle situazioni territoriali, con profili differenti, fra l’altro, per età, genere, livello di istruzione formale, tipologia di progetti a cui partecipano.
Un’iniziativa sperimentale, finanziata dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali con l’avviso 2.2020, la cui realizzazione è affidata all’associazione di promozione sociale Asc (Arci Servizio civile) con l’obiettivo di costruire un meccanismo di validazione delle competenze di cittadinanza e di coesione sociale che i giovani impegnati nel servizio civile universale acquisiscono nel corso del loro impegno a favore della comunità.
Il progetto dà continuità alla sperimentazione realizzata da Asc Aps con 60 operatori volontari nel 2019, documentata nel libro “Analisi e innovazione dei processi formativi del terzo settore: competenze strategiche degli operatori volontari in servizio civile”, di Paolo Di Rienzo, Patrizia Bertoni, Licio Palazzini, curato dal Forum Nazionale del Terzo Settore e dal Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Roma Tre (Lupetti Editore, 2021).
Questo progetto non si rivolge solo ai giovani. Intende valorizzare le attività degli adulti che li accompagnano nel loro anno di servizio civile, portandoli a ottenere eventuali crediti verso le qualificazioni regionali abilitate a svolgere nei diversi territori le funzioni di individuazione e validazione delle competenze, valorizzando i percorsi del Terzo settore anche come generatore utile all’acquisizione di nuove competenze.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy