Tumore al seno: da domani la tre giorni di “Race for the Cure”

Parte domani (fino al 27), in Italia e in tutta Europa, la tre giorni  di “Race for the Cure”, la passeggiata e corsa organizzata dalla Susan G. Komen Italia – onlus basata sul volontariato che si occupa di raccogliere fondi per combattere il tumore del seno favorendo la prevenzione – insieme a Think Pink Europe, un network di organizzazioni non profit attive in tutta Europa nella tutela della salute delle donne. “Corri la tua Race”, si legge in un comunicato degli organizzatori, coinvolgerà in modo particolare le 30 città, italiane ed europee, che avrebbero dovuto ospitare una “Race for the cure” nel 2020 per promuovere l’importanza della prevenzione, sostenere la ricerca e garantire la possibilità di ricevere cure di eccellenza alle donne che si stanno confrontando con questa malattia anche durante la pandemia. Per partecipare a “Corri la tua Race” è sufficiente “iscriversi a una squadra o crearne una nuova e trovare poi il proprio modo per attivarsi (ad esempio: correre nel parco sotto casa, passeggiare nel proprio quartiere, creare un evento “speciale” o prendere parte a una delle tante attività che saranno organizzate nelle diverse città come la Caccia al tesoro di Roma) e condividere la propria testimonianza sui canali social ufficiali dell’iniziativa. Basterà pubblicare una foto o un video utilizzando gli hashtag ufficiali della manifestazione #RFTC2020 #raceforthecure #komenitalia e taggando @komenitalia. “La pandemia ha avuto grandi ripercussioni sulla prevenzione oncologica”, ricorda Riccardo Masetti, presidente della Komen Italia e direttore del Centro di senologia della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma. “Nei primi 5 mesi del 2020, in Italia sono stati eseguiti circa un milione e quattrocentomila esami di screening in meno rispetto allo stesso periodo del 2019 e questi ritardi sono causa non solo di una riduzione delle nuove diagnosi di tumore della mammella (2.099 in meno) ma anche di maggiori complessità e rischi nei percorsi di cura. Dobbiamo oggi più che mai unire le forze per garantire a chi si ammala di tumore del seno le migliori possibilità di guarigione e la nuova manifestazione europea ha esattamente questo significato”. Grazie a una nuova partnership con il Parco archeologico del Colosseo e al sostegno di Fondazione Johnson&Johnson, a partire dal 25 settembre, Komen Italia offrirà prestazioni cliniche e diagnostiche gratuite, soprattutto alle donne con più difficoltà di accesso ai percorsi di cura. Per ulteriori informazioni: www.komen.it. Anche in altre piazze di Roma e delle città che storicamente ospitano la Race for the Cure (Bari, Bologna, Brescia, Pescara, Matera e Napoli) verranno allestiti speciali Punti Komen per iscriversi alla manifestazione e organizzare iniziative di promozione della salute femminile. Domani, 25 settembre, sarà possibile seguire in diretta sui canali social la proclamazione del vincitore del progetto “The BrEaST Care”, il premio per l’innovazione nella cura del tumore al seno metastatico promosso da Komen Italia, ItaliaCamp e Pfizer. È possibile iscriversi alla campagna “Corri la tua Race” sul sito www.raceforthecure.it.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy