Ue: Commissione presenta “strategia con l’Africa”. 5 partenariati, 10 azioni concrete. Urpilainen, “priorità giovani e donne”

Bruxelles: Jutta Urpilainen (photo SIR/European Commission)

(Bruxelles) La comunicazione “Strategia con l’Africa”, resa nota oggi dalla Commissione, propone che l’Unione europea si associ con l’Africa nell’ambito di 10 “azioni” che concretizzino 5 parteniariati (transizione verde, trasformazione digitale, crescita e occupazione sostenibili, pace e governance e migrazione e mobilità): “massimizzare i vantaggi della transizione verde e ridurre al minimo le minacce per l’ambiente nel pieno rispetto dell’accordo di Parigi”; “promuovere la trasformazione digitale del continente”; “aumentare in modo sostanziale investimenti sostenibili sotto il profilo ambientale, sociale e finanziario, resilienti alle conseguenze del cambiamento climatico”; “attirare gli investitori aiutando gli Stati africani ad adottare politiche e riforme normative capaci di migliorare il contesto imprenditoriale e il clima degli investimenti”.
Inoltre: “migliorare rapidamente l’apprendimento, le conoscenze e le competenze, le capacità di ricerca e innovazione, in particolare per le donne e i giovani, tutelare e migliorare i diritti sociali ed eliminare il lavoro minorile”; “adeguare e approfondire il sostegno dell’Ue alle iniziative di pace attuate dall’Africa attraverso una forma di cooperazione più strutturata e strategica”; “integrare la buona governance, la democrazia, i diritti umani, lo Stato di diritto e la parità di genere negli interventi e nella cooperazione”; “garantire la resilienza collegando gli interventi in ambito umanitario e in materia di sviluppo, pace e sicurezza in tutte le fasi del ciclo dei conflitti e delle crisi”; “garantire partenariati equilibrati, coerenti e globali in materia di migrazione e mobilità”; “rafforzare l’ordine internazionale basato su regole e il sistema multilaterale, con al centro le Nazioni Unite”.
La commissaria europea per i partenariati internazionali, Jutta Urpilainen, commenta: “Con i cinque partenariati proposti, basati su interessi e valori condivisi, l’Africa e l’Europa guideranno insieme la trasformazione verde e digitale, promuovendo nel contempo investimenti e occupazione sostenibili. La mia priorità fondamentale è garantire che giovani e donne si impadroniscano della strategia con l’Africa, che risponde alle loro aspirazioni”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy