Coronavirus Covid-19: De Palo (Forum), “urgono risposte chiare dal Governo sul sostegno alle famiglie con figli”

“Ormai molti giorni fa avevamo chiesto interventi concreti da parte del Governo per tutte le famiglie che devono prendersi cura dei propri figli a casa pur non potendo smettere di lavorare, con la sospensione delle attività scolastiche certamente in vigore almeno fino al 15 marzo, ma che con tutta probabilità verrà prorogata per un periodo ancora più lungo e tuttora incerto di tempo. Stiamo, tuttavia, ancora aspettando la concretizzazione di almeno qualcuno dei provvedimenti che erano stati messi sul tavolo: dai permessi retribuiti per uno dei due genitori ai voucher per il rimborso delle baby-sitter, dalla sospensione del pagamento dei mutui per prima casa o altri beni primari alle iniziative di supporto e sostegno economico a chi, da una parte, non può permettersi di non andare al lavoro e, dall’altra, non può abbandonare i propri figli da soli. Tenuto conto che i nonni, per le giuste ragioni evidenziate dagli esperti sanitari, non possono in questo caso sostituire o surrogare l’assenza dei genitori”. Così il presidente nazionale del Forum delle associazioni familiari, Gigi De Palo.
“C’è poi il mistero su papà e mamme partite Iva”, prosegue De Palo, chiedendo: “Saranno anche loro degni di ricevere un contributo per la cura dei figli che non vanno a scuola?”. “Il tempo delle analisi è già scaduto, urgono risposte chiare”, ammonisce il presidente nazionale del Forum: “Altrimenti, accanto alla rincorsa all’emergenza sanitaria che preoccupa tutti, il Governo a breve dovrà inseguire anche la disperazione delle famiglie che continuano a non avere riscontri”. “Da parte nostra – conclude De Palo –, alle istituzioni possiamo assicurare che le famiglie faranno squadra e, come sempre, daranno il meglio di loro in questa fase tanto difficile per il Paese”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy