Perù: mons. Cabrejos (presidente Celam), “bandire ogni forma di machismo che scateni situazioni di violenza e disuguaglianza contro le donne”

Il presidente del Consiglio episcopale latinoamericano, mons. Miguel Cabrejos Vidarte, arcivescovo di Trujillo e presidente della Conferenza episcopale peruviana, ha diffuso ieri una breve nota in occasione dell’8 marzo, nella quale invita a bandire “qualsiasi forma di machismo che scateni situazioni di violenza e disuguaglianza contro le donne”. Scrive il presidente del Celam: “In questo giorno ringraziamo Dio per il prezioso dono della donna. È lei che incarna il genio femminile e mantiene la speranza nel nostro mondo”. Riferendosi al Perù, afferma “le che cifre dei crudeli femminicidi nella nostra patria chiedono la nostra più ferma condanna di ogni violenza”. Ed è per questo che lo Stato e la società devono lavorare per combattere la piaga del machismo, estesa a tutto il continente. In questa lotta “è fondamentale l’istruzione”, scrive ancora mons Cabrejos, che conclude con un’invocazione: “possa la Beata Vergine Maria, donna e madre della nostra fede, accompagnare tutte le donne nei loro sogni ideali e proteggerle sempre per continuare a dare speranza, pace e vita alla nostra società”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy